lunedì 24 agosto 2015

Il cuore resta sempre - Sant'Eusanio del Sangro


Lontana non fu una ricerca, una decisione personale. Lontana fu una necessità.

M'incamminai per la strada del destino, con cuore piuttosto meditabondo ma di sicuro non felice per il distacco da quel pavimento delle radici, cui le vicissitudini mi portarono.




Andai con la mente e con la fisicità. Il cuore però è rimasto.

Il cuore resta sempre, ancorato a zolle originali in cui l'idea nativa lascia il profumo del suo passaggio.




Pure la testa torna indietro, di notte. E poi ancora di giorno. A sentir quelle voci infanti e quindi adulte, ad ascoltar quei rintocchi di tempo.
La testa e il cuore spingono i ritorni. Declamano e lacrimano la riconsegna delle abitudini e delle costumanze.

E sono sempre qui, pure con la materialità delle braccia, delle gambe e degli occhi.
Lontana giammai. Sono qui.
Tento di attenuare le attese, mentre le radiche rivendicano, senza sosta, la restituzione al ceppo.

Il quartiere è  una vita intera.
Le vie sono le testimoni di passeggiate lente e veloci.

Le case cullano i silenzi di sempre.
Le mura raccontano le intelligenze pregevoli. Il vanto di noi tutti.






È questo il paese dell'arte e degli artisti
Queste vie hanno custodito e, anche oggi, custodiscono letteratura e poesia.
Si canta. Si suona. Si declama.

Qui si saluta l'amico, con un sorriso di verità.
La strada è maestra di operosità e d'ingegno.
La tranquillità non cerca distrazione.

Respiro i profumi. Guardo le sfumature. Interpreto le camminature.

I volti di una volta si congiungono a nuove identità: tento di indovinarle dalle fattezze del viso o dall'impostazione del sorriso, da abbinare ai protagonisti dei ricordi di ieri.
E, nonostante il tempo, le immagini ritornano sempre a gran voce. Le ascolto e le sento.
Sono ancora qui.

Non sono andata via. Mai.


Concetta D'Orazio

Sant'Eusanio del Sangro è in provincia di Chieti.